Home page Puglia Imperiale Turismo italianoenglishdeutschfrançaisespañol češtinadanskελληνικάeesti keelsuomimagyarlietuviu kalbalatviešu valodamaltinederlandspolskiportuguêsslovenčinaslovenščinasvenskaromânăбългарски 日本語 (japanese)русский язык简体中文 (chinese)
Home page Puglia Imperiale Turismo Home Page  chi siamo  magazine  contatti  area stampa  links  stl   
  feed rss e gadget  mappa del sito  cerca   
Dimensione del carattereCarattere standardCarattere piccoloCarattere medio
Aggiungi a my.pugliaimperiale.com AGGIUNGI A MY.PUGLIAIMPERIALE.COM
Cosa Fare Pianifica il tuo viaggio Multimedia
La storia
Il territorio
Le città
Tesori dell'arte e della storia
Itinerari
La strada di Federico II in Puglia
Trani t'incanta - Week end a Trani.
Quattro passi in Puglia Imperiale
Alla scoperta del misterioso popolo degli Ipogei
Itinerario del Gusto lungo le Strade del Vino e dell'Olio
Terra di Grandi Battaglie
Tesori venuti dal mare
L’Archeologia preistorica
Mare, saline e Zone Umide
Le Murge
Nella valle dell'Ofanto: il Treno dell'Archeologia
 
   
Tu sei Qui: Home > Dove Andare > Itinerari > Quattro passi in Puglia Imperiale
Versione stampabileVersione stampabile Quattro passi in Puglia Imperiale
Invia tramite emailInvia tramite email
Itinerario Storico Culturale Itinerario Storico Culturale
Quattro passi in Puglia Imperiale
Federico II, uomo di sangue tedesco e normanno, nato casualmente a Jesi, ha considerato per tutta la vita l'Italia la sua vera patria. Lo legavano ad essa il clima mite, il calore della gente e le abitudini della vita. Pur mantenendo una Corte itinerante fra i vari angoli dell'Impero, elesse la propria residenza ufficiale in Puglia, facendo erigere a Foggia il Palazzo Imperiale. Tutta la Regione risente ancor oggi della cultura federiciana aperta e tollerante, spiritualissima e gioviale. Quando arrivi nel cuore della Puglia Imperiale avverti, come per magia, lo stesso "soffio vitale" che ha incantato il Puer Apuliae, e non vedi l'ora di poterne godere le bellezze, gli odori ed i sapori, fra le pietre rosee delle viuzze dei borghi, fra castelli e cattedrali, nelle riserve naturali o nelle grotte sotterranee umide di storia, tra il calore e la voglia di sognare della gente che vive in queste terre.

L'itinerario idealmente accompagnato dallo stesso imperatore, vuole condurci attraverso le eccellenze culturali, artistiche, ambientali, e religiose, di questi luoghi. Un tuffo nella storia che comicia dalla Porta di S. Andrea, detta anche "Arco di Federico II", della città fidelis Andria, come testimonia l'iscrizione fatta incidere nel 1230:"Andria fidelis nostris affixa medullis". La vicende imperiali sono indissolubilmente legate a questa città. E' in questo luogo che Federico annunciava la nascita del secondogenito Corrado nel 1228 ed è sempre qui, nella cripta della maestosa Cattedrale S. Maria Assunta (XII – XV sec.) che sono conservate le spoglie di due delle tre imperatrici, mogli dello "stupor mundi": Iolanda di Brienne, morta sedicenne dopo aver dato alla luce Corrado, e Isabella d'Inghilterra, anch'ella morta di parto a Foggia.

A pochi Km dalla città di Andria si erge solitario il Castel del Monte, universalmente noto per la sua inconfondibile forma ottagonale, possiede un valore eccezionale per la perfezione delle sue forme, l'armonia e la fusione di elementi culturali venuti dal nord Europa, dal mondo mussulmano e dall'antichità classica. Federico II individua proprio nei castelli i principali strumenti in grado di esprimere la forza dello Stato, è il primo infatti ad immaginare e realizzare un "sistema castellare" per governare il territorio. Castel del Monte il più rappresentativo ed emblematico costituisce il più grande tesoro della Puglia Imperiale: un maniero in cui, forse, l'imperatore non soggiornò mai ma dove, per le suggestioni simboliche, l'immaginario collettivo ne avverte più che altrove la presenza incombente. Da Castel del Monte, splendido edificio riconosciuto nel 1996 dall'UNESCO patrimonio dell'Umanità, si può ammirare l'intero territorio. Dalle sue imponenti bifore e trifore si domina un paesaggio che arriva fino al Gargano.

Volgendo lo sguardo dal lato opposto, si apre al visitatore un "mare di pietra": le Murge. In questi territori si possono ammirare paesaggi mistici e lunari dagli orizzonti indefiniti, che lasciano spazio alla riflessione e alla spiritualità e fanno avvertire la presenza dell'imperatore che amava trascorrere in questi luoghi i pochi periodi di pace e di riposo che gli erano concessi nell'esercizio delle sue funzioni di governo, dilettandosi nella nobile arte della caccia con il falcone. Quest'area è oggi Parco Nazionale dell'Alta Murgia, primo parco rurale d'Italia, e comprende anche i comuni di Andria, Corato, Minervino e Spinazzola. Siamo nel regno del falco grillaio, tanto caro all'Imperatore naturalista, in un contesto di particolare pregio ambientale in cui i segni delle stratificazioni dell'uomo sono tangibili in un fitto sistema di tratturi, muretti a secco, jazzi e masserie dominate dall'alto dalla Rocca del Garagnone.

 
  TEMPO CONSIGLIATO:  
  5 Giorni  
  LIVELLO DI DIFFICOLTÀ:  
  Difficoltà BassaDifficoltà BassaDifficoltà BassaDifficoltà BassaDifficoltà Bassa  
Da visitare durante questo itinerario:
Basilica Cattedrale  Trani
Castel del Monte Andria
Castello Svevo Trani
Castello Svevo Barletta
Basilica del Santo Sepolcro Barletta
Cattedrale di Santa Maria Maggiore Barletta
Cattedrale Santa Maria Assunta Andria
Chiesa di San Adoeno Bisceglie
Porta S. Andrea Andria
Castello Normanno Svevo Canosa di Puglia
Castello Normanno Svevo (resti) Spinazzola
Sinagoga di Scolanova Trani
Torre Maestra Bisceglie
Rocca del Garagnone Spinazzola
Le città da visitare:
Andria
Barletta
Bisceglie
Canosa di Puglia
Corato
Margherita di Savoia
Minervino Murge
San Ferdinando di Puglia
Spinazzola
Trani
Trinitapoli
   
 
Agenzia per l'Occupazione e lo Sviluppo dell'area Nord Barese Ofantina - s.c.a r.l.
Partita Iva 05215080721
Puglia Imperiale – Sede: Corso Cavour, 23 - Corato (BA) Italy
Tel. 080.4031933 - Fax 080.4032430
Unione Europea Ministero dell'Economia e delle Finanze Agenzia per l'Occupazione e lo sviluppo dell'area Nord Barese / Ofantina Regione Puglia Ente Nazionale Italiano per il Turismo Home Page
 
Credits
Termini di Utilizzo
Privacy Policy