Home page Puglia Imperiale Turismo Puglia Imperiale Turismo
Home page Puglia Imperiale Turismo   Home Page  chi siamo  contatti  area stampa   
    mappa del sito   
 
Dimensione del carattereCarattere standardCarattere piccoloCarattere medio
  Documenti Apit Stl PugliaImperiale Report attività Bacheca Blog Media
Bacheca
Educational Tour “Custodi della tradizione: esperienze di fede, misticismo e folklore durante la Settimana Santa in Puglia Imperiale”
Riti Settimana Santa: finanziato dalla Regione il tour “Custodi della tradizione”
MIBACT - Nuovi fondi europei per sostenere progetti orientati alla valorizzazione culturale
“InPuglia365”: accolta la proposta di Puglia Imperiale
I 13 Comuni dell’area della Puglia Imperiale da oggi al Festival del Medioevo di Gubbio
Metti un weekend a Corato: Rivive il centro storico nel primo week end autunnale
Progettare insieme la Cultura: 13 Comuni insieme per l'Avviso Mibact
Il Patto Territoriale ad ENOVITIS IN CAMPO 2016
Castel del Monte, Identità e Sviluppo Territoriale, incontro con gli stakeholders
Barletta: indagine conoscitiva Estate 2016
Spinazzola: inaugurazione della prima Campana-Monumento d’Italia
Puglia365: quinto appuntamento per il Piano strategico del turismo a Barletta
Puglia365: Quarto incontro a Foggia sul tema Formazione
Puglia 365:secondo incontro oggi a Gallipoli sul tema del prodotto
Puglia365 - Info e form iscrizione agli incontri territoriali sul Piano Strategico sul Turismo 2016
Indice completo
 
     
Tu sei Qui: Home stl > Bacheca > Metti un weekend a Corato: Rivive il centro storico nel primo week end autunnale
Metti un weekend a Corato: Rivive il centro storico nel primo week end autunnale
Rivive il centro storico di Corato nel primo week end autunnale, fra Cultura, Natura, Storia ed Enogastronomia: dalle viuzze antiche alla Via Francigena, attraverso le gesta di Federico II, con i prodotti sani della terra ed i frutti della “coratina”,  la manualità delle massaie ed i benefici del buon vivere e della buona tavola mediterranea.

Sono tornati a vivere gli archi e le bianche pietre di largo Abbazia, e quella antica luminosità appena ritrovata ha saputo ben accogliere le migliaia di presenze registrate nella due giorni di “Metti un Week end...a Corato”, evento che ha coniugato il tema dell’enogastronomia a quello più ampio della valorizzazione territoriale e culturale in chiave turistica della città.
 Ma è stato in realtà tutto il centro storico di Corato, gli slarghi, le viuzze e le corti, a fare da sfondo alle diverse fasi della manifestazione, compresa la parte finale del percorso della via Francigena, che dall’ombra vasta dell’ulivo secolare alla spiritualità diffusa dalla casa di Luisa la Santa ha richiamato l’interesse di un folto gruppo di visitatori.
 La manifestazione si è aperta con una “guida emotiva” di rara bellezza: "Federico II e il sogno della conoscenza" è stato infatti il tema del percorso guidato gratuito nel centro storico di Corato. Attori e musici del Teatro del Viaggio (su un testo scritto e diretto da Gianluigi Belsito, con Luigi Di Schiena, Maria Lanciano, Mattia Galantino e Antonio Todisco), hanno accompagnato i visitatori narrando, tra fatti storici e leggenda, gli episodi salienti della vita di Federico II con un vero e proprio spettacolo itinerante, con il narratore che ha introdotto i quadri teatrali tratti da una drammaturgia originale a sua volta basata su documenti d’epoca.
 Nella serata del sabato, “Metti un week end a Corato” si è spostato in largo Abbazia per lo street food, parentesi dedicata alla valorizzazione delle nostre tradizioni ed eccellenze in campo enogastronomico, dove la conduttrice Annamaria Natalicchio ha proposto al pubblico un’attenzione particolare alla conoscenza dei prodotti locali, alle preparazioni, al lavoro dei produttori: non una sagra paesana, ma una selezione di deliziosi banchetti sui quali assaporare la pizza cotta nel forno riscaldato da legna esclusivamente di ulivo, gli hamburger di pesce del mare nostrum, il rosato frizzante da Nero di Troia, gli ortaggi bagnati da un filo d’olio di cultivar “coratina”, e le immancabili orecchiette strisciate sul legno dalle sapienti mani delle massaie del luogo. A far da colonna sonora, le giovani note della Vagaband, che hanno accompagnato le degustazioni con professionalità e simpatia. Parte del ricavato è stata devoluta in beneficienza alla Croce Rossa Italiana in favore delle popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia, ad un mese esatto di distanza dal tragico evento.
  Nella seconda giornata, grande interesse ha registrato il “Corato Tour”, cammino a piedi di circa 6 km lungo il tratto della Via Francigena del Sud che attraversa la città, seguendo la segnaletica dei pellegrini, con tappe ai piedi dell’ulivo secolare, e sotto la Casa Museo di Luisa la Santa, con l’arrivo in piazza Sedile: davanti allo splendido Palazzo Gioia, dove il cartello “Via Francigena” ricorda la cerimonia di presentazione del 2015, una degustazione di prodotti tipici allestita da parte dell’Istituto Professionale per i servizi enogastronomici, in collaborazione con giovani realtà imprenditoriali coratine quali Calice Vini, Puglia Sapori e Dintorni e Confetture Micco, ha ristorato…i novelli pellegrini, con in testa Michele Del Giudice, camminatore e testimonial di CamminaCammini e del Festival Mikael.
 Anche i più piccoli sono stati protagonisti di “Metti un Week end a Corato”: nel cortile di Palazzo Gioia, vociante l’iniziativa “Dall’Orto all’Arte” del Laboratorio Coloribo® di pittura creativa con colori naturali derivati da frutta e ortaggi di stagione, i bambini hanno imparato a riconoscere i prodotti della terra e a mangiare sano, riproducendo disegni su fette di pane da mangiare.
 Nella serata, Largo Abbazia ha accolto centinaia di persone per ascoltare i preziosi contributi degli ospiti del talk show sul tema “Dieta mediterranea: cose da sapere e miti da sfatare”, dibattito condotto da Carlo Sacco, con la partecipazione della biologa nutrizionista Annamaria Pasquadibisceglie, del presidente regionale dell’Onav Vincenzo Scivetti, di Savino di Bartolomeo della Bottega dell’Allegria, e di Marina Mastromauro del pastificio Granoro, esperti dunque di Dieta Mediterranea, produttori locali di Olio Extravergine da “Coratina”, pasta, Cereali, Vino DOC e DOCG Castel del Monte.
                                                                                              L’Ufficio Stampa
 
STL Puglia Imperiale